1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Crolla l’occupazione Usa: in due mesi persi più di mezzo milione di posti di lavoro

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

In ottobre l’economia americana ha perso 240mila posti di lavoro. Un dato nettamente peggiore delle attese, poste a 183mila unità e che si va a sommare a un passivo più pesante delle attese per settembre. Il dato precedente è stato infatti rivisto a 284mila da -159mila. Il conteggio complessivo dei psoti di lavoro bruciati negli ultimi due mesi supera così il mezzo milione di unità. In forte ascesa anche il tasso di disoccupazione, passato dal 6,1% al 6,5% attuale nel giro di un mese. Gli analisti si attendevano un valore pari al 6,3%. Il 6,5% registrato oggi è il dato  più elevato dal 1994.

 

I non farm payrolls misurano i nuovi posti di lavoro creati/persi mensilmente a livello nazionale dai lavoratori in aziende non agricoli. Un incremento indica un avanzamento dell’attività economica, viceversa un calo evidenzia un ristagno dell’economia e solitamente è accolto sfavorevolmente dal mercato, soprattutto se superiore alle attese.

 

(notizia in aggiornamento)