1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Rating ›› 

Crolla General Motors a Wall Street in scia downgrade Goldman

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

General Motors crolla a Wall Street e chiude poco sopra undici dollari. Era dal 1955 che non valeva così poco. In uno scenario sempre più fosco a causa del caro carburante e i dati delle vendite in flessione, il colpo di grazia è arrivato dai giudizi delle case d’affari: prima, quello di mercoledì di Fitch, poi, quello di ieri formulato da Goldman Sachs. L’imperativo per gli investitori è diventato “sell”, vendere. A poco sono servite le rassicurazioni del numero uno del colosso di Detroit, Rick Wagoner, che ha sottolineato come il gruppo abbia una liquidità adeguata fino alla fine dell’anno. La bocciatura della banca d’affari americana è da ricondurre ai timori sul rischio di drastiche riduzioni dei flussi di cassa di Gm tra il 2008 e il 2009. Le nubi si sono addensate anche sul cielo di Chrysler. Da ieri si rincorrono le voci di una possibile bancarotta.