Crisi: Threadneedle, improbabile una crisi di liquidità in stile Lehman Brothers

Inviato da Redazione il Ven, 23/09/2011 - 16:52
"Riteniamo improbabile una ripetizione della crisi di liquidità seguita al collasso di Lehman Brothers nel 2008. Date le conseguenze catastrofiche di un default disordinato e del disgregamento dell'area euro, i politici europei sapranno trovare la volontà politica per trovare un accordo sulla gestione dell'eventuale insolvenza della Grecia e salvaguardare l'Eurozona". Lo spiega Leigh Harrison, Head of equities di Threadneedle, in un commento sui mercati azionari diffuso oggi e focalizzato sulle ipotesi di un default greco espresse dai mercati. Harrison prevede comunque una riduzione delle aspettative di crescita a livello globale. In questo contesto Threadneedle ha posizionato i portafogli secondo un approccio relativamente difensivo. "In termini settoriali - spiega Harrison - siamo orientati verso l'healthcare e i beni di consumo primari, e troviamo ancora buone opportunità nei settori industriali. Guardiamo tuttora con preoccupazione a qualsiasi investimento che presenti un'esposizione verso i settori finanziari". A livello geografico il gestore continua a credere nel potenziale di crescita a lungo termine dei paesi asiatici ed emergenti, "il cui unico problema - spiega - sono i legami con le economie sviluppate in difficoltà".
COMMENTA LA NOTIZIA