1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

La crisi subprime frena l’M&A europeo

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Le vittime predestinate della crisi creditizia non sono solo i private equity. Molte acquisizioni annunciate o già in corso sono a rischio, a partire dalla maggiore Opa bancaria europea, quella su Abn Amro. Esperti di settore e mercato sono convinti che un rallentamento dell’attività di M&A sia inevitabile. Oltre alla questione Abn Amro, fa scalpore anche il caso Endemol. L’acquisizione del gruppo olandese da parte del consorzio guidato da Mediaset è stata già formalizzata con l’Opa residuale che ha portato il consorzio al 99,7% del capitale. Il problema è che le banche che hanno finanziato l’operazione da 3,5 miliardi (di cui 2,1 mld a debito) ha rimandato a data da destinarsi la sindacazione del prestito, inizialmente prevista a fine luglio. In Italia, secondo gli ultimi dati di Mergermarket, i valore dell’M&A annunciato o in corso è passato dagli 850 milioni di euro di gennaio ai 23,8 miliardi di maggio per poi incominciare una discesa fino ai soli 2,3 miliardi di agosto.