1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Crisi: Russell Investments, nessun segnale realistico di un’uscita della Grecia da Ue

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Commentando lo scenario ellenico John Velis, head of capital markets research Emea di Russell Investments, aggiunge che “in una simile situazione, la Bce interverrebbe in modo simile a quanto fatto dalla Fed e dalla BoE durante il credit crunch del 2007 – 2008”. Secondo Velis un’azione di questo tipo potrebbe tuttavia risultate molto più complicata a causa delle diverse posizioni dei singoli membri dell’Unione. Prima di un intervento, quindi, si registrerebbero ulteriori notizie negative e una conseguente avversione di lungo periodo verso gli asset rischiosi. “Per tutti questi motivi, al momento non vediamo alcun segnale realistico di un’uscita della Grecia dall’Unione, né pensiamo che una simile soluzione sia auspicabile” conclude l’esperto di Russell Investments nella nota odierna.