Crisi: per l'Ocse non è stato ancora toccato il fondo, ma nel 2010 segnali di ripresa

Inviato da Micaela Osella il Lun, 20/04/2009 - 09:14
Il 2010 sarà l'anno della svolta. Parola del numero uno dell'Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico, Angel Gurria. Secondo l'esperto quest'anno sarà in salita complice il rallentamento che ha bloccato l'economia mondiale, che a suo avviso non avrebbe ancora toccato il fondo. Ma il 2010 dovrebbe andare meglio. Gurria ha spiegato che le previsioni per quest'anno restano negative: l'economia mondiale secondo l'Ocse subirà una contrazione del 4,3%, ma il contributo dei pacchetti di stimolo dovrebbe essere tale da permettere all'economia di rimettersi in moto l'anno prossimo. Per il numero uno dell'Ocse non è comunque il momento di abbassare la guardia. "Dobbiamo vedere. Dobbiamo essere pronti, perché se non fossero sufficienti dovremo fare sforzi aggiuntivi", ha specificato.
COMMENTA LA NOTIZIA