1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

La crisi non risparmia neanche Playboy, nuovi licenziamenti in programma

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La crisi finanziaria non risparmia nessuno. Ieri è stata la volta di Playboy che ha annunciato ieri ulteriori tagli di della forza lavoro che consentiranno risparmi per 4 milioni di dollari nell’ambito del programma di ristrutturazione del gruppo. La società della famosa rivista statunitense per uomini creata da Hugh Hefner, che diffonderà la quarta trimestrale il prossimo 18 febbraio, non ha dato dettagli sull’entità dei nuovi tagli (a ottobre aveva annunciato 55 licenziamenti) che apporterà. Sono previsti ulteriori spese di ristrutturazione nei primi due trimestri del 2009 con svalutazioni degli asset fino a 100 mln di dollari. la guidance per il quarto trimestre rilasciata a novembre prevedeva un calo dei ricavi del 17% per la divisione publishing. Nel terzo trimestre la perdita netta è stata di 5,2 mln di dollari rispetto all’utile di 2,6 mln di un anno prima. A Wall Street il titolo Playboy oggi cede il 3,33% a 1,45 euro. Nell’ultimo anno il titolo ha lasciato sul terreno oltre l’80% del proprio valore.