1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

La crisi non risparmia le case d’aste: Sotheby’s ritira dalla vendita l’Arlecchino di Picasso

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La crisi non risparmia nessuno. E non fanno eccezione neanche le più importanti case d’asta al mondo. Oggi sull’edizione online del New York Times è apparsa la notizia del ritiro dalla vendita – organizzata dalla casa d’aste Sotheby’s – di quadri impressionisti e moderni dell’opera principale. L’Arlecchino di Picasso del 1909, valutato oltre 30 milioni di dollari, non si presenterà all’appuntamento. Si tratta di un tela che da più di 40 anni non viene esposta al pubblico e fa parte della collezione di Enrico Donati. Secondo la ricostruzione fatta dal quotidiano online erano settimane che si vociferava del ritiro del quadro dall’asta a causa del crescere dei timori che il mercato dell’arte stia per seguire la china dei mercati finanziari. La vendita della Sotheby’s New York, “Impressionist & Modern Art”, è organizzata per il 3 novembre. Anche se non ci sarà il pezzo forte, per gli amanti dell’arte sempre dell’artista spagnolo verrà messo all’incanto Femme au Chapeau Bleu garni d’une Guirlande. La valutazione secondo gli addetti ai lavori potrebbe essere compresa tra i 6 e 8 milioni di dollari.