Crisi: Monti, rimarrò in carica fino al 2013 per salvare l’Italia (Der Spiegel)

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Rimanere alla guida del Governo fino al 2013 per salvare l’Italia dalla rovina. E’ questa la missione del presidente del Consiglio Italiano, Mario Monti, dichiarata nel corso di un’intervista a Der Spiegel. “Se tutto va secondo i piani rimarrò in carica fino ad aprile 2013 e spero di essere riuscito a quel punto ad aver salvato l’Italia dalla rovina finanziaria, con il sostegno dei Paesi europei” afferma Monti. Quello che serve, afferma il premier rivolgendosi in particolare alla Germania, è un sostegno morale e non finanziario. Il professore si è anche soffermato sul sentimento antitedesco che sta crescendo in Italia. “Mi ha preoccupato, e ne ho parlato con il cancelliere Merkel, dell’aumento nell’opinione pubblica italiana di un risentimento nei confronti della Germania e della stessa Merkel, e contro l’Unione Europea”. Nel corso della lunga conversazione con il settimanale teutonico Monti si mostra impensierito sul futuro della moneta unica: “Se l’euro diventasse un fattore disgregante le fondamenta del progetto europeo verrebbero distrutti”.