Crisi: magri festeggiamenti a San Valentino e Carnevale (Codacons)

Inviato da Redazione il Ven, 15/02/2013 - 15:51
Carnevale di magro per i consumatori italiani oppressi dalla crisi. Secondo quanto rilevato dal Codacons, in Italia le vendite legate alla festa più attesa di febbraio - che a Milano deve ancora raggiungere il suo clou con l'ambrosiano sabato grasso - sono crollate di ben il 40% rispetto al 2012. Meno chiacchiere, coriandoli e maschere, quindi: solo per i costumi quest'anno si è speso il 22% in meno, preferendo soluzioni fai-da-te meno dispendiose.
Male anche l'altra festa di febbraio, San Valentino. Quest'anno le coppie innamorate hanno dovuto rinunciare a cene al ristorante, peluches, gioielli e profumi, optando per soluzioni più economiche. Sul fronte della quantità degli acquisti, il calo medio rispetto allo scorso anno si attesta attorno al -25% mentre sul fronte della spesa media procapite la contrazione è stata stimata tra il 33 e il 36%.
"E' evidente", commenta l'associazione, "che la crisi economica, la perdita del potere d'acquisto dei cittadini e l'incertezza che regna sul futuro del nostro paese, spingono gli italiani ad una spending review negli acquisti, specie per quelli non primari. Deve comunque far riflettere il fatto che, per arrivare alla fine del mese, sempre più cittadini decidano di rinunciare a feste un tempo molto sentite".
COMMENTA LA NOTIZIA