1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

La crisi greca condiziona ancora le Borse: per trader nervosismo durerà a lungo -2

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Le necessità di capitale della Grecia fino al 2012 sono superiori ai 110 miliardi di euro stanziati dal pacchetto di aiuti congiunto zona euro-Fondo monetario, ha riferito una fonte del governo tedesco. “Sono più elevate”, ha detto la fonte, aggiungendo che il piano di aiuti presuppone che la Grecia torni gradualmente sul mercato dei capitali dopo 18 mesi. Ieri è balenata la notizia che la Germania si appresta ad approvare in appena cinque giorni quegli aiuti alla Lehman Brothers dell’Egeo che aveva bloccato per mesi. Ma nelle sale operative fanno notare che la situazione è ancora in divenire e che ci vorrà tempo prima che le Borse si rasserenino. “La Grecia è salva – osserva un trader – ma l’Europa ne esce indebolita, meno credibile e impotente”. Questo perché – prosegue l’esperto – il piano di aiuti deve essere ratificato dal Parlamento tedesco e francese ed esiste un certo margine di incertezza e in secondo luogo i Greci non sembrano accettare passivamente i sacrifici imposti. “L’Europa è impotente: non è prevista nessuna forma di sanzione contro la Grecia nel caso di adempimento – conclude l’operatore -. E’ di fatto un prestito a fondo perduto”.

Commenti dei Lettori
News Correlate
MERCATI

Borse europee ai massimi da 2 anni

I titoli legati alle risorse di base, che capitalizzano il calo dell’indice del dollaro ai minimi da tre anni, e quelli del comparto automotive permettono ai listini europei di spingersi …

MERCATI

Borsa di Tokyo chiude in moderato rialzo

La Borsa di Tokyo ha chiuso in leggero rialzo, recuperando parte del terreno perso ieri. L’indice Nikkei ha terminato con un progresso dello 0,19% a 23.808,06 punti e il Topix …