La crisi greca condiziona ancora le Borse: per trader nervosismo durerà a lungo -1

Inviato da Micaela Osella il Mar, 04/05/2010 - 10:05
Il fantasma del possibile fallimento greco continua a condizionare l'andamento delle Borse europee. Questa mattina mentre il Smi di Zurigo sale dello 0,36%, il Dax è piatto (+0,11% a 6173,91 punti), l'indice di riferimento della Borsa di Lisbona, il PSI20, avanza dello 0,01% a 7471,81 punti. Restano indietro il Cac 40 che cede lo 0,14% a 3823,26 punti e l'Ibex che lascia sul terreno l'1,38% a 10.279 punti. "A parte l'andamento del listino portoghese, che forse è quello che tira il sospiro di sollievo con la Grecia, vediamo sui mercati europei un perfetto ordinamento da rischio default", segnala un operatore contattato da Finanza.com da Londra. E in effetti al di là delle rassicurazioni di rito tedesche arrivate ieri, a Berlino è ancora in atto un vero braccio di ferro sulla bontà di spedire o meno lauti aiuti ad Atene.
COMMENTA LA NOTIZIA