Crisi finanziaria: per Ubs il settore è destinato a rimanere sotto pressione

Inviato da Redazione il Mer, 01/10/2008 - 08:45
Quotazione: UBS R
"Il no del Congresso al piano salva-finanza messo a punto dall'amministrazione Bush è stato un evento del tutto inaspettato e ha provocato un'ondata di shock sui mercati finanziari". Lo ricordano gli analisti di Ubs in un report uscito oggi e visionato da questa testata. Secondo gli esperti della banca elvetica la fiducia di mercato sta collassando mentre le iniezioni di liquidità si sono ulteriormente intensificate. "Pensiamo che siamo più vicini a una catastrofe finanziaria globale", sostengono gli esperti che fanno però un distinguo tra banche a maggior capitalizzazione e quelle a capitalizzazione più piccola. Secondo il broker il settore finanziario continuerà a restare sotto pressione. "In particolare le banche di minore capitalizzazione resteranno le più vulnerabili, mentre quelle con livelli di capitalizzazione più forte riusciranno a sopravvivere", concludono.
COMMENTA LA NOTIZIA
bobol scrive...
bdcski scrive...
hendriu scrive...
 

UBS R

Ubsn

GianlucaC scrive...