Crisi: Eurozona garantirà prestiti al Fmi per 150 mld di euro

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

L’accordo è arrivato ieri sera: i Paesi dell’eurozona forniranno prestiti bilaterali al Fondo monetario internazionale (Fmi) per 150 miliardi di euro. E’ quanto si apprende dal comunicato pubblicato ieri sera al termine della teleconferenza a cui hanno preso parte i 17 ministri dell’unione monetaria. Dei 200 miliardi annunciati dai leader durante il summit dello scorso 9 dicembre ne mancano ben 50 all’appello. Dalla nota di apprende che alcuni Paesi Ue esterni alla zona euro, tra cui Repubblica Ceca, Danimarca, Polonia e Svezia, hanno espresso la loro volontà a prendere parte al processo di rafforzamento dell’Fmi. Per quanto riguarda la partecipazione della Gran Bretagna definirà il suo contributo all’inizio del nuovo anno nell’ambito del G20. In base agli accordi il contributo tedesco sarà pari a 41,5 miliardi, quello francese a 31,4 miliardi. La quota che l’Italia, terzo contributore, verserà all’istituto di Washington è di circa 23,48 miliardi.