Crisi: Credit Suisse vede Pil Eurozona a -0,5% nel 2012

Inviato da Redazione il Mer, 16/11/2011 - 15:25
"Il danno è stato ormai fatto". Questa l'espressione usata dagli esperti di Credit Suisse riferendosi alla crisi del debito sovrano che sta tenendo in scacco la zona euro. Gli analisti della banca elvetica si attendono una flessione dell'economia dell'area euro nei prossimi due trimestri che potrebbe raggiungere un declino massimo pari all'1%, mentre l'economia è destinata a riprendersi nella seconda parte del 2012. "Per il prossimo anno ci attendiamo un Pil a -0,5% e un +1,7% per il 2013", precisano da Credit Suisse.
COMMENTA LA NOTIZIA