1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Crisi: Attesa per il G20, ma anche per Bce e Fed. Ecco cosa succederà secondo Cmc Markets

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La settimana che ha preso il via sarà cruciale per l’Eurozona. L’appuntamento più atteso è il G20 di Cannes, in agenda il prossimo 3 e 4 novembre, dove i leader europei dovranno presentare il piano risolutivo contro la crisi del debito sovrano. “Se il G20 dovesse archiviarsi però senza una soluzione praticabile, aspettiamoci ulteriore volatilità sui mercati e nuovi ribassi dell’euro”, prevede Cmc Markets nella nota di oggi. Ma gli appuntamenti della settimana si sprecano. Sono infatti attese le riunione delle banche centrali: Bce, Boe e Fed. “L’evento del G20 potrebbe coincidere con un possibile taglio dei tassi della Bce ad opera del neo-presidente Mario Draghi, una mossa che allevierebbe certamente la pressione sui rendimenti dei titoli di Stato italiani, che continuano a rimanere ostinatamente elevati”, proseguono gli esperti. Nessuna novità invece dovrebbe emergere dalla riunione della Bank of England, dopo il nuovo programma di acquisti per 75 miliardi di sterline annunciato ad ottobre. Più o meno nello stesso periodo, la Federal Reserve si riunirà per la penultima volta quest’anno sulla scia del lancio della cosiddetta Operazione twist con ulteriori indiscrezioni circa la possibilità di un QE3. “Sarà assai improbabile che assisteremo ad un altro Quantitative Easing da parte della Fed quest’anno, data la ripresa recente dell’economia americana – prevedono a Cmc Markets – Tuttavia, se i dati dovessero peggiorare verso la fine dell’anno, monterebbe la spinta per un’ulteriore decisione di questo tipo per il primo trimestre del 2012, specialmente se il comitato bi-partisan chiamato a determinare i tagli al budget federale dovesse ritrovarsi con un nulla di fatto questo mese”.