1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Crisi: aspettative economiche in forte calo in Europa (GfK)

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il dibattito sul salvataggio della Grecia e il peggioramento della crisi sul debito contribuiscono al senso di disorientamento dei consumatori europei. E’ quanto emerge dall’indagine “Clima dei consumi in Europa GfK” che offre una panoramica dello sviluppo delle aspettative economiche, sui prezzi e di reddito, e della propensione agli acquisti dei consumatori di Austria, Bulgaria, Repubblica Ceca, Francia, Germania, Grecia, Italia, Polonia, Portogallo, Romania, Spagna e Regno Unito. Questi 12 paesi coprono circa l’80% del totale della popolazione dei 27 stati membri della UE. Da giugno, le aspettative economiche sono più o meno crollate in quasi tutti i paesi europei coinvolti in questa indagine, e il declino più marcato è stato registrato in Germania (da 50,3 a 4,8 punti), in Austria (da 19,6 a -26,2 punti) e in Francia (da -15,3 a -42,2 punti). I soli paesi che sono riusciti in qualche modo a tenersi fuori da questa tendenza sono stati la Polonia (da -13,9 a -10,2 punti), la Bulgaria (da -10,8 a -15,3 punti) e la Romania (da -26,2 a -32,8 punti). Il riacutizzarsi dell’incertezza economica ha fatto diminuire, in Europa, anche le aspettative di reddito. Tra le nazioni più pessimiste la Grecia (-59,3 punti) e il Portogallo (-58,5 punti), sebbene si preveda una contrazione significativa dei redditi (-51,9 punti) anche per la Francia.