Crisi: Allianz, una rottura dell'euro costerà a Germania il 3% del Pil e 1 mln posti lavoro

Inviato da Valeria Panigada il Mer, 05/10/2011 - 15:29
Una possibile rottura della moneta unica costerà alla Germania il 3% del Prodotto interno lordo (Pil) e la perdita di almeno 1 milione di posti di lavoro. Questa la previsione di Allianz nel caso di un fallimento dell'Eurolandia. "Il nostro scenario di base è che la crisi del debito sovrano ritornerà sotto controllo nei mesi a venire - sostengono gli economisti del gruppo tedesco - Tuttavia, non si possono escludere altri, più drammatici, sviluppi".
COMMENTA LA NOTIZIA