1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Valute e materie prime ›› 

Criptovalute sotto pressione, principali rischi ribassi legati a regolamentazione (analisti)

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Sell off sul mercato delle criptovalute, con il bitcoin (la più famosa) che ora viaggia poco sopra la soglia di 10mila dollari. “I rischi principali per ulteriori ribassi arrivano dalla situazione legata alla regolamentazione. Le crescenti strette dei paesi hanno generato un peggioramento del sentiment intorno alle criptovalute ed il sell off visto nelle ultime sedute non è altro che la logica conseguenza di questo”. E’ di questo parere Carlo Alberto De Casa, capo analista di ActivTrades, contattato da Borse.it.
Soffermandosi sul bitcoin, De Casa ha rimarcato che “la caduta degli ultimi giorni ha assunto dimensioni via via sempre maggiori, portando anche alla rottura della soglia dei 10.000 dollari, subito recuperata. Scenario ancora più drammatico su Ripple, sprofondata sotto quota 0,90 (mentre solo una decina di giorni fa quotava oltre i 3 dollari), per poi risalire sopra quota 1,10. La tenuta dell’area 10.000 per il bitcoin e di quota 1 per Ripple sono i primi punti da monitorare. È chiaro che una nuova rottura di questi valori peggiorerebbe nuovamente lo scenario, che resta ancora molto precario”. Secondo l’esperto, la volatilità è destinata a rimanere alta, anche perché sui book numerosi valori importanti sono stati spazzati via dalla forza delle vendite degli ultimi giorni.