Crif: cala ancora l'importo erogato di prestiti e mutui in Italia nel 2013

Inviato da Daniela La Cava il Mer, 23/04/2014 - 17:44
Cala ancora nel 2013 l'importo medio erogato di prestiti e mutui in Italia. Secondo l'analisi condotta da Crif Decision Solutions i mutui ipotecari hanno registrato un importo medio pari a 141.254 euro, più basso del -3,5% rispetto al 2012. Dinamica simile anche per i prestiti, con quelli personali che hanno fatto segnare una flessione del 3,8%, attestandosi a 12.185 euro, mentre quelli finalizzati sono calati del 2,7%, con un importo pari a 3.979 euro. Sulle diverse forme tecniche del credito al consumo e dei mutui immobiliari ha giocato un ruolo importante la debolezza della domanda interna, con particolare evidenza nei consumi durevoli, condizionata dal calo del reddito disponibile. Inoltre, rimane critica la situazione del mercato del lavoro, dove il tasso di disoccupazione è continuato a crescere. In questo scenario anche l'offerta di credito si è mantenuta restrittiva e le nuove erogazioni di finanziamenti all'economia si sono ridotte. "Confrontando l'andamento degli importi medi registrati negli anni, a partire dal 2007 attraverso gli anni recenti di crisi dell'economia italiana - commenta Daniela Bastianelli, senior analyst di Crif Decision Solutions - si evidenzia una contrazione davvero importante per i prestiti finalizzati (-35% nel 2013 rispetto al 2007). Tale dinamica risponde a comportamenti di spesa più oculati e destinati a prodotti di importo più contenuto. Le variazioni negative degli importi medi per i prestiti personali e i mutui immobiliari risultano decisamente meno marcate, comunque al di sotto del 10% anche se si considerano i livelli massimi raggiunti in questi anni nelle diverse forme tecniche."
COMMENTA LA NOTIZIA