Creval: utile netto 2011 in calo del 22% a 54 milioni, dividendo pari a 0,05 euro

QUOTAZIONI Credito Valtellinese
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Credito Valtellinese ha chiuso il 2011 con un utile netto in calo del 22% a 54 milioni di euro rispetto all’anno prima. In crescita del 6,5% il risultato netto della gestione operativa a 314 milioni di euro contro i 295 milioni del precedente esercizio. Il margine d’interesse ha mostrato un progresso dell’8,7% a 525 milioni di euro rispetto ai 483 milioni del 2010 mentre i proventi operativi si sono attestati a 866 milioni, in aumento del 3% su base annua. I crediti verso la clientela sono stati pari a 22.330 milioni di euro e hanno segnato un aumento dell’1,5% rispetto a fine 2010. La raccolta globale ha raggiunto i 33.647 milioni di euro con un calo del 2% circa rispetto a dicembre 2010. Il core capital ratio risulta pari al 7,28%, mentre il total capital ratio si è attestato al 10,62%. Sulla base di questi risultati, il cda proporrà la distribuzione di un dividendo unitario pari a 0,05 euro per azione, corrispondente a un monte dividendi di 13,5 milioni di euro. Il board, si legge nella nota della banca “esprime cautela sui livelli di redditività attesi, che potranno migliorare solo grazie al riequilibrio dei ricavi, ad un’ulteriore razionalizzazione dei processi produttivi, nonché da interventi incisivi sui costi, anche attraverso un’ulteriore semplificazione degli assetti societari e delle strutture organizzative”.