Creval promuove Opas volontaria su Banca Cooperativa Cattolica

Inviato da Redazione il Gio, 10/09/2009 - 19:52
Quotazione: CREDITO VALTELLINESE
Credito Valtellinese ha comunicato a Banca Cooperativa Cattolica l'intenzione di dare avvio alla fase esecutiva del progetto di integrazione attraverso il lancio di un'offerta pubblica di acquisto e scambio (Opas) su un massimo di 507.901 azioni ordinarie BC, del valore nominale di euro 2,59 ciascuna, pari all'80% delle complessive 634.876 azioni ordinarie costituenti il capitale sociale dell'emittente. L'efficacia dell'Offerta è subordinata all'avveramento di entrambe le seguenti condizioni: adesione all'Opas da parte di tanti soci BC che rappresentino almeno il 50,01% del capitale sociale di BC; nonché iscrizione nel Registro delle Imprese della delibera di trasformazione di BC da società cooperativa a società per azioni e conseguente adozione di un nuovo statuto. Il Creval riconoscerà per ciascuna azione BC acquistata un corrispettivo complessivo composto da: una componente in denaro, pari a euro 63 e una componente in azioni ordinarie Credito Valtellinese S.c., quotate sul mercato organizzato e gestito da Borsa Italiana S.p.A. e già di proprietà del Creval medesimo, eventualmente integrata con un conguaglio in denaro. Il progetto di ingresso di Banca Cattolica nel Gruppo Creval era stato anticipato da un comunicato il 14 luglio 2009.
COMMENTA LA NOTIZIA