Creval: Fiordi, aumento di capitale funzionale ad opportunità consolidamento

Inviato da Micaela Osella il Mer, 17/01/2007 - 14:40
Quotazione: CREDITO VALTELLINESE
Il Credito Valtellinese si prepara a scendere in campo nell'arena dell'M&A. Per sedersi al tavolo ad armi pari con altre banche tricolori l'istituto ha messo in cantiere un aumento di capitale sostanzioso. L'operazione si articolerà in tre fasi: la prima prevede un aumento gratuito del valore nominale delle azioni da 3 a 3,5 euro con conseguente aumento del capitale social; la seconda un aumento di capitale a pagamento nel 2007; terzo e ultimo l'attribuzione gratuita di azioni a favore dei sottoscrittori dell'aumento di capitale che manterrano le azioni fino al 12 luglio 2008. Non si tratta quindi di bruscoloni: questa operazione permetterà infatti al Creval di vedere un incremento patrimoniale di 990 milioni di euro in tre anni. "L'aumento di capitale ci permette di giocare la partita del consolidamento", ha spiegato il direttore generale del gruppo Miro Fiordi in occasione della presentazione del piano 2007-2010. "Se poi questa partita si aprirà o meno dipenderà dall'esito della riforma del sistema delle banche popolari e dal recepimento della direttiva comunitaria sull'opa. Sappiamo oggi che il governo l'ha posto al centro del suo programma, bisognerà vedere quale sarà l'impatto sul sistema", ha aggiunto.
COMMENTA LA NOTIZIA