Cremonini acquisisce per 12,1 milioni 12 punti ristoro negli aeroporti di Roma

Inviato da Redazione il Ven, 21/11/2008 - 09:57
Cremonini, come rende noto un comunicato stampa, si è aggiudicata la gara promossa da parte dei commissari straordinari della società Cisim Food, attualmente in amministrazione straordinaria, relativa all'acquisizione di 12 punti di ristoro negli aeroporti di Roma. La cessione è avvenuta al termine della procedura avviata nel corso del 2008 dai commissari straordinari, con la pubblicazione dell'invito a manifestare interesse per gli asset in questione, nell'ambito del più ampio quadro del risanamento del gruppo industriale Cirio Del Monte. I punti vendita acquisiti esercitano l'attività di ristorazione in concessione all'interno degli aeroporti romani di Fiumicino (8 punti vendita, di cui 5 bar, 1 pub e 2 ristoranti) e di Ciampino (4 bar) e generano attualmente un fatturato pari a circa 16 milioni di euro l'anno. Cremonini provvederà a ristrutturare i punti vendita entro i primi mesi del 2009, con l'obiettivo di diversificare e rendere più attrattiva l'offerta e di aumentare il fatturato. Per la durata della concessione, che è di 5 anni, Cremonini prevede di realizzare un fatturato di circa 30 milioni l'anno. Il valore dell'operazione di acquisizione, che ha ricevuto l'assenso dell'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, è di 12,1 milioni, comprensivi delle merci e attrezzature legate all'attività. Nel 2008 la divisione ristorazione di Cremonini prevede di raggiungere un fatturato pari a circa 500 milioni, rispetto ai 444,1 milioni di euro realizzati nel 2007.
COMMENTA LA NOTIZIA