1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Credito Valtellinese: piano industriale, visto 91,8 milioni utile al 2008

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Nel triennio 2006-2008 il gruppo Credito Valtellinese prevede una crescita media annua del margine d’intermediazione dell’8,4%, secondo il piano strategico triennale presentato oggi e denominato “4C”. Il tasso di incremento medio dell’utile “normalizzato” (senza cioè le componenti straordinarie che hanno impattato nel 2005) risulta pari al 18,2%, tale da portare il risultato al 2008 ammonta a 91,8 milioni di euro, cui corrisponde un Roe dell’8,5%. L’espansione dei ricavi dovrebbe essere il frutto della “forte crescita dei crediti erogati a famiglie e a piccole e medie imprese”, che dovrebbero crescere ad un tasso medio annuo del 12,1% sulla spinta di una rifocalizzazione su questi segmenti degli affidamenti. Prevista anche l’apertura di 80 nuove filiali, in linea al precetto di crescita per linee interne, che porteranno gli sportelli a circa 400 nelle tre banche del gruppo. Sul fronte dei costi, l’incremento medio di quelli operativi dovrebbe essere del 6,3%, ma il cost/income dovrebbe risultare in calo al 64,3% (al 2008) del 68,1% attuale. La raccolta indiretta dovrebbe crescere del 9,1% medio annuo, trainata dai prodotti di risparmio gestito.