Credito Bergamasco: azionisti approvano fusione in Banco Popolare

Inviato da Daniela La Cava il Ven, 25/04/2014 - 11:20
Quotazione: CREDITO BERGAMASCO
Quotazione: BANCO POPOLARE
L'assemblea straordinaria degli azionisti del Credito Bergamasco ha approvato il progetto di fusione per incorporazione della banca in Banco Popolare. Il progetto di fusione, recita una nota, era stato approvato dai consigli di amministrazione delle due banche lo scorso 26 novembre. Il rapporto di cambio stabilito prevede l'attribuzione agli azionisti dell'incorporanda di 1,412 azioni ordinarie Banco Popolare per ogni azione ordinaria Creberg. Come già comunicato al mercato il valore di liquidazione unitario delle azioni di Creberg eventualmente oggetto di recesso è stato a suo tempo fissato in 12,238 euro. La fusione del Creberg costituisce la parte finale del progetto di semplificazione societaria e amministrativa avviato dal Banco Popolare nel corso del 2011 che aveva portato all'integrazione, nello stesso Banco Popolare, delle banche del territorio. La conclusione del progetto, prosegue la società in un comunicato, pone le basi per il pieno manifestarsi dei benefici derivanti dalla riduzione della complessità societaria. A partire dall'apporto positivo recato alla posizione patrimoniale del Gruppo, l'integrazione del Creberg determinerà, tra l'altro, le premesse per la completa razionalizzazione della rete distributiva del Banco Popolare, la riduzione dei costi amministrativi - derivante anche dall'accentramento delle funzioni duplicate - e degli oneri fiscali.
COMMENTA LA NOTIZIA