1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Rating ›› 

Credit Suisse riduce il peso sui produttori di acciaio

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Previsioni negative per il settore dell’acciaio. Gli analisti di Credit Suisse hanno ridotto la loro raccomandazione sul comparto da underweight a market weight per l’aspettativa che tra 3-6 mesi i problemi, già evidenti in Usa, inizieranno a intravedersi anche sul mercato europeo.
Di fronte a una domanda reale debole, l’Asia vede, infatti, incrementare le sue esportazioni di acciaio a discapito dei produttori di Usa ed Europa. Le preoccupazioni sono dunque rivolte verso i produttori americani ed europei. Le esportazioni asiatiche non conoscono per il momento rivali -fanno notare da Credit Suisse- visto che l’acciaio viene venduto a un prezzo che è di 150-200 dollari per tonnellata inferiore rispetto a quello applicato dai produttori dell’Ovest. Le aspettative riguardanti gli utili per i primi mesi del 2007 non sono rosee e il rischio legato alle azioni dell’acciaio sarebbe ancora troppo basso per rispecchiare tali stime. Voestalpine e Vallourec sono le top picks di Credit Suisse per il 2007, buona visibilità anche per Tenaris, mentre Acerinox è considerato un titolo sottoperformante nel prossimo primo trimestre, così come ThyssenKrupp.