Crac Micop, sei anni di condanna per Coppola

Inviato da Redazione il Mar, 10/02/2009 - 08:22
Finisce con una condanna di 6 anni l'avventura di Danilo Coppola nella finanza italiana. Il tribunale di Roma, a conclusione del processo per il fallimento Micop, ha decretato sei anni di reclusione per l'imprenditore Danilo Coppola e quattro anni per la commercialista Daniela Candeloro. Piena assoluzione invece per gli altri cinque imputati. I giudici hanno assolto Coppola e la Candeloro dall'accusa di falso, confermando invece l'accusa di bancarotta fraudolenta. Un crac da 13 milioni e 410 mila euro. L'avvocato Gaetano Pecorella ha affermato che la confisca delle azioni Bim non è immediatamente esecutiva e ha preannunciato l'appello.
COMMENTA LA NOTIZIA