1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Covered: Wall Street attende le vendite di case esistenti a nervi scoperti

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Chiusura in territorio positivo per una Wall Street comunque incerta e incapace di dare un deciso segnale positivo. Prevale la prudenza in un quadro di ridotta propensione al rischio degli investitori. Il nervosismo presente sui mercati, è testimoniato dalle oscillazioni in reazione ai dati macroeconomici. Ieri ne sono stati resi noti due: gli ordini di beni durevoli e la vendita di case nuove ad aprile e in entrambi i casi si è trattato di una sorpresa. Per quanto riguarda la seduta odierna, prima di Wall Street, il pil annualizzato Usa relativo al primo trimestre 2006, (seconda stima), vede un consensus al 5,3% contro il 4,8% precedente. Previsto stabile il deflatore del pil, al 3,3%, e in leggero aumento il consumo pro-capite, al 5,6% da 5,5% precedente. Le richieste settimanali di sussidi di disoccupazione dovrebbero essere calate a 315.000 unità da 367.000. Infine il dato sulla vendita di case esistenti in aprile è stimato a 6,8 milioni di unità da 6,9. Per il Vecchio continente, già resa nota la fiducia delle imprese italiane in maggio, salita a 96,8 punti da 96 di aprile e contro attese a 95,7, in mattinata verranno pubblicati il dato sulla bilancia commerciale del Belpaese verso i paesi non-Ue, con una stima di incremento del deficit nel mese di aprile a 1,6 miliardi di euro, e le vendite al dettaglio in marzo, stimate in crescita dello 0,10% m/m. Chi si attende una riscossa degli indici statunitensi e dell’S&P500 in particolare, può trovare disponibili sul mercato, tra le altre, le call 1.300 e 1.400 di Unicredito in scadenza rispettivamente a settembre o dicembre, le call 1.400 e 1.500 di Goldman Sachs in scadenza a dicembre o i bull certificate di Abn Amro con strike 1.173 e 1.122 in scadenza a dicembre 2010. I ribassisti possono invece rivolgersi alle put 1.300 e 1.200 rispettivamente di Unicredito o Goldman Sachs in scadenza a settembre, alla put 1.275 di Deutsche Bank con scadenza dicembre oppure infine al Bear certificate di cbn Amro con strike 1.402 e scadenza a dicembre 2010.

Commenti dei Lettori
News Correlate
MATERIE PRIME

Usa: scorte petrolio tornano a salire a sorpresa, +0,118 mln di barili

In crescita, seppur lieve, le scorte di petrolio statunitensi. Nell’ultima settimana le scorte di greggio si sono attestate a quota 509,213 milioni di barili, in rialzo di 0,118 mln rispetto al dato precedente. Il consensus era invece per un nuovo ca…

BRUXELLES

Russia: UE proroga di sei mesi sanzioni economiche

L’Unione europea ha deciso di prorogare di sei mesi le sanzioni economiche riguardanti settori specifici dell’economia russa fino al 31 gennaio 2018. La decisione arriva dopo l’aggiornamento del presidente francese, Emmanuel Macron, e della cancellie…

BANCHE

Abn Amro, governo olandese vende quota del 7% e scende al 63%

Il governo olandese ha annunciato oggi la vendita del 7% di Abn Amro, la banca nazionalizzata durante la crisi finanziaria. Una privatizzazione parziale che riduce la partecipazione statale al 63%. Il prezzo di vendita di ciascun titolo è stato fissa…