1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Covered: trading range leggermente rialzista sugli indici per Jc & Associati

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La settimana passata è stata caratterizzata dalla prima uscita di Bernanke in qualità di presidente Fed. “Il discorso – chiosano gli esperti di Jc & Associati – è stato confortante in quanto evidenzia una congiuntura forte ma non ancora inflazionistica. Il problema non è se la Fed rialzerà i tassi nella prossima riunione” evento scontato dal mercato, “ma se, al contrario, non dovesse aumentarli ulteriormente, evento che darebbe nuovo carburante al mercato. Uno scenario che potrebbe venire però disturbato dagli ultimi dati statunitensi che hanno evidenziato prezzi alla produzione sopra le attese e fiducia in calo sotto le previsioni. In realtà finora non è successo nulla che possa invertire la situazione e a ogni dato negativo se ne contrappone uno positivo e viceversa. In conclusione, nelle prossime settimane dovrebbe continuare una sorta di trading range leggermente rialzista per gli indici azionari”. Sotto l’aspetto macro nella seduta odierna attenzione agli ordini e al fatturato industriale italiano di dicembre mentre sono già stati resi noti, in Germania, le vendite al dettaglio di dicembre, riviste da -1,6% a -0,9% a/a, e i prezzi alla produzione di gennaio che hanno registrato un incremento congiunturale dell’1,2% che porta la variazione al 5,6% contro un consensus rispettivamente a +0,4% m/m e a +4,8% a/a. Da segnalare anche l’audizione di Jean-Claude Trichet alla commissione Affari monetari del Parlamento Ue. Le attese positive sull’indice domestico S&P/Mib possono essere soddisfatte con la call di Deutsche Bank strike 37.000 e scadenza maggio, con quella di Unicredito strike 37.500 e scadenza a giugno o con la call 38.000 di Société Générale in scadenza a settembre. Sul ribasso sono disponibili le put di Unicredito con strike 38.000 e 37.500 in scadenza a maggio oppure la put 37.000 di Deutsche Bank in scadenza sempre a maggio.