Covered: scorte di petrolio Usa previste in crescita

Inviato da Redazione il Mer, 08/02/2006 - 09:43
Arriva alla seduta di mezza ottava una settimana veramente povera di indicazioni macro. Oggi, dalla Gran Bretagna a metà mattina arriveranno i dati sulla produzione manifatturiera a dicembre con un consensus a +0,2% congiunturale da +0,4% e a -1,7% tendenziale da -1,8%. Infine le scorte di petrolio settimanali statunitensi assumono una certa importanza dopo il deciso ritracciamento effettuato ieri dall'oro nero che a New York è sceso ampiamente sotto i 63 dollari al barile, il livello più basso dai minimi dell'11 gennaio. Il mite inverno statunitense ha lasciato il mercato con abbondanza di greggio, dato del quale si attende la conferma proprio dalle scorte Usa previste in crescita. Interessanti le stime per il 2006 dell'Iea che prevede una crescita della domanda mondiale pari al 2,2% controbilanciabile dall'offerta sebbene la capacità produttiva disponibile rimanga ancora pericolosamente bassa. Chi attende un recupero di forza del Wti può investire, tra le altre, sulle call Unicredito con strike 55, 60 0 65 dollari in scadenza a marzo o sui Bull certificate di Abn Amro con strike 45 o 50 euro in scadenza a dicembre. Al ribasso sono disponibili le put 55 o 50 di Unicredito in scadenza a marzo oppure infine i Bear certificate di Abn Amro con strike 78 e 80 dollari in scadenza a dicembre.
COMMENTA LA NOTIZIA