Covered: poste ieri le basi per il rally di Natale

Inviato da Redazione il Gio, 02/12/2004 - 10:20
Gli ottimi dati macroeconomici comunicati ieri negli Usa a cui si è aggiunto in serata il Beige book della Fed, hanno spinto i mercati mondiali verso una prestazione ampiamente positiva. Il greggio quotato a New York ha fatto un balzo indietro perdendo il 7,5% a 45,45 dollari al barile e in attesa della riunione dell'Opec il 10 dicembre sarà interessante seguire la direzione che l'oro nero prenderà oggi. Infine l'euro non ha stabilito nuovi record sul dollaro. Per la giornata odierna uniche comunicazioni macroeconomiche da segnalare sono le nuove richieste di disoccupazione negli Usa che secondo gli analisti dovrebbero attestarsi a 330.000 unità in rialzo dalle 323.000 della scorsa settimana. Da segnalare che sul fronte occupazionale il Beige book ha sottolineato una situazione presente e prospettica positiva. Al rialzo sull'S&P/Mib sono disponibili le call di Unicredito con prezzo di esercizio a 27.000 o 28.000 punti e scadenza rispettivamente a marzo o giugno 2005 oppure le call Société Générale con strike a 28.500 o 29.500 e scadenza a febbraio 2005. Al ribasso le put 31.000 di Deutsche Bank in scadenza a marzo o giugno 2005, le put di Banca Imi con strike a 30.500 e scadenza a febbraio 2005 oppure le put di Unicredito con strike a 30.000 punti in scadenza a febbraio e marzo 2005.
COMMENTA LA NOTIZIA