1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Covered: petrolio al centro dell’attenzione, Opec e scorte Usa

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Dopo l’annuncio del segretario di Stato Usa Condoleeza Rice sulla disponibilità di Washington a partecipare ai colloquio tra la triade europea e l’Iran, a patto che quest’ultimo sospenda l’arricchimento dell’uranio, giornata interessante anche oggi per l’oro nero, con le scorte settimanali di petrolio Usa e la riunione Opec a Caracas che dovrebbe confermare la produzione a 28 milioni di barili al giorno. Dati macroeconomici da tenere sotto controllo saranno, per il Vecchio continente, il Pmi manifatturiero a maggio (consensus a 56,5 da 56,7), il tasso di disoccupazione Eurozona ad aprile, previsto all’8,1% da 8% precedente, e il Pil del primo trimestre (seconda stima), che dovrebbe aver accelerato allo 0,6% t/t da 0,3% e al 2% da 1,8% a/a. Nel pomeriggio da Wall Street le nuove richieste di disoccupazione settianali dovrebbero calare di 9.000 unità a 320.000, mentre la produttività non agricola (dato finale relativo al primo trimestre) è stimata in in crescita al 4,2% da 3,2% precedente. In uscita anche i dati sulla spesa per costruzioni e sulla vendita di case esistenti in aprile, stimate rispettivamente in rallentamento a +0,1% da +0,9% e in calo dell’1% da -1,2% precedente. Infine alle 16:00 l’indice Ism manifatturiero di maggio dovrebbe attestarsi a quota 56 da 57,3 mentre dovrebbe risulare in crescita l’Ism prezzi pagati a 74,2 da 71,5 punti. I rialzisti sull’indice S&P500 possono trovare disponibili sul mercato, tra le altre, le call 1.300 e 1.350 rispettivamente di Unicredito o Goldman Sachs in scadenza a settembre, o i Bull certificate di Abn Amro con strike 1.123 e 1.174 in scadenza nel dicembre 2010. Al ribasso ci si può rivolgere alle put 1.300 di Unicredito in scadenza a settembre e dicembre, alla put di Goldman Sachs con strike 1.200 e scadenza a settembre, oppure infine al Bear certificate di Abn Amro con strike 1.402 in scadenza a dicembre 2010.