1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Covered: oggi il dato sulla produzione industriale italiana a maggio

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Esordio senza infamia e senza lode per la stagione delle trimestrali Usa. A fare da apripista, come da tradizione, il gigante dell’alluminio Alcoa: giudizio complessivo neutrale mentre preoccupa la notizia giunta sul fronte tecnologico dove i risultati preliminari di Lucent si sono attestati decisamente al di sotto delle attese. Comunque si registra un sostanziale ottimismo tra gli analisti di mercato che prevedono una prosecuzione della crescita ai livelli elevati che hanno caratterizzato gli ultimi dodici trimestri. In particolare grande fiducia è riposta nelle società petrolifere che, tra le altre cose, si preparano a godere della solita estate di fuoco sui mercati del petrolio. L’oro nero ha proseguito ieri nel ritracciamento dai recenti record storici. Il Wti a New York è sceso in direzione di quota 73 dollari mentre il Brent a Londra ha avvicinato quota 72,50 dollari in attesa del dato settimanale sulle scorte Usa. Oggi in Italia verrà diffuso il dato sulla produzione industriale di maggio con un consensus di crescita congiunturale allo 0,8% da -1% di aprile e tendenziale al 2,3% da -2,6% precedente, mentre a Bruxelles si riunirà l’Ecofin. Chi attende nuove sfuriate del petrolio (contratto Wti scadenza settembre) può trovare sul mercato, tra le altre, le call di Goldman Sachs con strike 70, 75 e 80 dollari in scadenza ad agosto e i bull certificate di Abn Amro con strike 54 e 59 dollari in scadenza a dicembre. Al rialzo sul Brent quotato a Londra sono invece disponibili le call di Société Générale con strike 70, 75 e 80 dollari in scadenza ad agosto o i bull di Abn Amro con strike 45 e 42 dollari e scadenza a gennaio 2009. I ribassisti possono rivolgersi, per il Wti alle put Goldman Sachs con strike 65 e 55 dollari in scadenza ad agosto o al Bear certificate di Abn Amro con strike 91 dollari e scadenza a dicembre, e per il Brent alle put 70 e 65 dollari di SocGen in scadenza ad agosto oppure infine ai Bear certificate di Abn Amro con strike 86 e 91 dollari in scadenza a dicembre.