1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Covered: nel pomeriggio l’indice Michigan dagli Usa

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La Banca centrale europea ha alzato, come previsto, i tassi di interesse al 2,50%. Sono state però le parole di Trichet a far suonare il campanello d’allarme sui mercati finanziari europei. Il rialzo “dovrebbe contribuire a mantenere ancorate le aspettative di crescita dei prezzi sul medio-lungo termine”. Intanto il petrolio rialza la testa con il Wti salito ampiamente sopra i 63 dollari al barile a New York. Su questo versante i prossimi giorni vedranno il ritorno al centro dell’attenzione della questione Iran. Il Paese potrebbe infatti essere deferito all’Onu. Nella seduta odierna in Europa verranno comunicate le vendite al dettaglio nel mese di gennaio, stimate in accelerazione dello 0,5% dallo 0,1% di dicembre e l’indice Pmi servizi che dovrebbe ritoccare i livelli di gennaio arrivando a quota 57,2 da 57. Nel pomeriggio l’indice di fiducia delle famiglie Usa a febbraio elaborato dall’Università del Michigan (consensus a 88,5 da 91,2) e l’Ism non manifatturiero sempre relativo a febbraio che dovrebbe evidenziare un incremento a 58 punti da 56,8 dopo il calo registrato a gennaio. Le aspettative ottimistiche sull’andamento dell’S&P/Mib possono essere soddisfatte rivolgendosi, tra le altre, alle call di Unicredito con strike 37.000 o 37.500 in scadenza rispettivamente ad aprile o giugno, alle call di Goldman Sachs con strike 38.000 e scadenza a giugno o ai Wave certificate di Deutsche Bank con strike 34.500 o 35.000 in scadenza a giugno. Sul ribasso sono disponibili le put Unicredito con strike 37.500 in scadenza a maggio o giugno, le put di Deutsche Bank con strike 37.000 in scadenza a giugno oppure infine i Wave certificate di Deutsche Bank con strike 39.000 e 38.500 punti in scadenza a giugno.