Covered: Lacker (Fed), atteso il discorso sulla politica monetaria Usa

Inviato da Alessandro Piu il Lun, 30/10/2006 - 09:31
Nella settimana che si apre oggi la Bce deciderà sulla politica monetaria in Eurolandia. Giovedì è attesa una conferma del tasso al 3,25% ma anche un chiaro segnale per un ritocco a dicembre. L'appuntamento sarà preceduto, martedì, dalla stima sui prezzi al consumo in ottobre che il consensus prevede in crescita anche se in frenata rispetto a settembre. Altri indicatori da tenere sotto osservazione per il Vecchio continente saranno gli indici di fiducia dei consumatori e delle imprese Ue di ottobre (martedì) e il Pmi manifatturiero, in uscita giovedì. Oltreoceano attenzione concentrata sui dati dal settore immobiliare. Mercoledì le vendite in corso di abitazioni e la spesa in costruzioni a settembre. Sempre andamento dell'economia sotto l'occhio degli operatori martedì con l'indice di fiducia dei consumatori e il Chicago Pmi relativi ad ottobre, mercoledì con l'Ism manifatturiero sempre relativo a ottobre e in leggero recupero e giovedì, con gli ordini all'industria. Infine, venerdì importante test per il mercato del lavoro con la diffusione della variazione dei salariati non agricoli, stimati in crescita di 125.000 unità, accompagnati da un tasso di disoccupazione previsto stabile al 4,6%. Per la seduta odierna dati in arrivo dagli Usa relativi al mese di settembre. I redditi personali dovrebbero essere cresciuti dello 0,3%, come ad agosto. Leggera crescita prevista per la spesa pro-capite, allo 0,3% dallo 0,1% precedente, mentre il deflatore dei consumi dovrebbe aver rallentato al 2,4% da 2,5% su base annuale ed esser rimasto stabile a +0,2% mese su mese. Si segnala infine l'importante intervento di Lacker (unico membro della Fed ad aver votato a favore di un rialzo dei tassi nelle ultime due riunioni) sulle strategie di politica monetaria.
COMMENTA LA NOTIZIA