1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Covered, Jc & Associati: “Possibile atterraggio morbido per economia Usa”

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

“L’ipotesi di un atterraggio morbido dell’economia americana comincia a essere considerato possibile”. E’ l’esordio del report di Jacopo Ceccatelli e Felice Di Costanzo del team di Jc & Associati che prevede, se l’ipotesi dovesse confermarsi, “un’ascesa delle azioni e un lento rialzo della parte lunga della curva dei rendimenti delle principali economie con un rallentamento finale del prezzo degli immobili”, una delle maggiori preoccupazioni di Alan Greenspan. “Fondamentale per la riuscita di questo scenario – prosegue il report – sono prezzi e volatilità del petrolio sotto controllo”. La fiducia nell’economia statunitense si riflette anche nell’andamento delle quotazioni, con Wall Street capace di infilare un’ottava di soli segni positivi. Gli operatori attendono l’inizio della nuova stagione di trimestrali, (verrà tradizionalmente inaugurata da Alcoa venerdì),con fiducia. Nella seduta odierna da tenere sotto controllo negli Stati Uniti l’indice Ism manifatturiero di settembre (16:00), atteso in calo per gli ormai noti motivi, a 52 punti da 53,6 mentre l’Ism prezzi pagati dovrebbe attestarsi a 75 da 62,5. La spesa edilizia, sempre negli Stati Uniti ma ad agosto, dovrebbe essere invece cresciuta dello 0,4%. All’Ism manifatturiero farà eco, mercoledì, l’Ism non manifatturiero che secondo le stime dovrebbe registrare un calo maggiore a 59,6 punti da 65. Al rialzo sull’S&P500 sono disponibili, tra le altre, le call di Unicredito con strike 1.100, 1.200 o 1.300 in scadenza a dicembre o i minilong di Société Générale con strike 1.000 o 1.050 in scadenza sempre a dicembre. Sul ribasso dell’indice più rappresentativo della Borsa americana si può investire invece con le put Unicredito con strike 1.100 o 1.200 in scadenza a dicembre oppure con i minishort di Abn Amro o di Société Générale con strike 1.400 o 1.300 in scadenza rispettivamente a dicembre 2005 o giugno 2006.