Covered: Fed e prezzi al consumo per gli Usa in settimana

Inviato da Redazione il Lun, 21/03/2005 - 09:47
L'ottava che inizia oggi si prospetta ricca di appuntamenti decisivi. Tra i nodi che verranno al pettine la decisione della Fed (martedì) sui tassi di interesse Usa (il mercato sconta un rialzo di 25 punti base al 2,75%). Forse ancora più importanti gli indici sui prezzi alla produzione e al consumo. Cominceranno gli Stati Uniti domani con l'indice dei prezzi alla produzione di febbraio seguiti mercoledì dai prezzi al consumo per lo stesso mese. Giovedì toccherà alla Germania rendere noti i prezzi al consumo a marzo. Per gli Stati Uniti importante anche la giornata di giovedì con gli ordini di beni durevoli a febbraio e le nuove richieste di sussidi di disoccupazione. Sempre a metà settimana il dato sulle riserve di petrolio Usa. Pochi ma rilevanti gli appuntamenti con la macroeconomia per l'Italia. Oggi alle 10:00 il tasso di disoccupazione destagionalizzato per il quarto trimestre 2004 con una stima confermata al'8,1% mentre giovedì sarà il turno del Pil destagionalizzato e del deficit pubblico del quarto trimestre. Chi è ottimista sull'S6P/Mib può rivolgersi alla call Deutsche Bank con strike 31.000 scadenza giugno, alla call di Goldman Sachs con la stessa scadenza e strike a 31.750 punti oppure alle call 32.000 di Deutsche Bank o 32.500 di Citibank con scadenza a giugno. Al ribasso si può puntare sulla put di Banca Sella con strike 32.000 in scadenza a giugno oppure sulle put Unicredito con strike 31.000 e scadenza a giugno o luglio.
COMMENTA LA NOTIZIA