1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Covered: Bce, rialzo una tantum. Fed, serie di rialzi

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Jean-Claude Trichet ha confermato ieri, nell’audizione al Parlamento europeo, che la Banca centrale è pronta ad alzare i tassi di interesse in Eurolandia precisando che il ritocco potrebbe essere isolato e non parte di una serie di rialzi consecutivi. Il tasso di interesse, ha proseguito Trichet, rimarrà comunque accomodante e in grado di stimolare l’economia del Vecchio continente. La conferma dell’imminente ritocco ha dato grinta all’euro contro il dollaro, ma il rimbalzo non è apparso di particolare potenza. Alcuni analisti hanno attribuito la decisione ai timori di Trichet per un’eccessiva debolezza della valuta unica. L’intervento non sembra avere per ora sortito effetti rilevanti anche perchè mentre l’intervento della Bce sarà “una tantum”, la Fed prevede una serie di rialzi che andranno comunque ad aumentare il divario tra i rendimenti delle due aree. Tra i dati macro della seduta odierna già diffuso in Germania il Pil del terzo trimestre 2005 (definitivo)attestatosi al +0,6%. Nel corso della giornata verranno resi noti la bilancia commerciale non Ue italiana del mese di ottobre che dovrebbe aver fatto segnare un peggioramento a -2,5 miliardi di euro dai -2,1 precedenti mentre nel pomeriggio negli Usa l’attenzione sarà concentrata sulle minute dell’ultima riunione Fed dalle quali non sono attese novità particolari. Si potranno dedurre informazioni importanti su quale sia la stima del tasso di neutralità dei Fed funds considerato dalla Banca centrale Usa e sulla situazione del mercato immobiliare. Al rialzo sull’euro/dollaro sono disponibili, tra le altre, le call di Société Générale con strike 1,15 e scadenza a marzo 2006, oppure le call con strike 1,2 emesse da Goldman Sachs o Unicredito e con scadenza rispettivamente a dicembre 2005 o gennaio 2006. Il ribasso del’euro può essere affrontato con le put 1,25 o 1,2 rispettivamente di SocGen e Goldman Sachs in scadenza a marzo 2006 oppure con la put 1,15 di Unicredito sempre in scadenza a marzo 2006.