Covered: attesa per la trimestrale di Banca Intesa

Inviato da Redazione il Lun, 30/05/2005 - 10:02
Il francesi hanno votato no al referendum sulla Costituzione europea, un risultato pesante per l'Unione ma che non sembra avere avuto riercussioni pesanti sui mercati finanziari e valutari europei che avevano già scontato da lungo tempo una simile eventualità. Neanche da questo fronte verranno quindi spunti interessanti per la seduta di apertura d'ottava priva, nel pomeriggio, della direzionalità di Wall Street chiusa per il Memorial Day. Attenzione al petrolio, in crescita nelle ultime sedute e alle soglie dei 52 dollari al barile a New York, che potrebbe innervosire i mercati europei. Un solo dato macro potrebbe avere una certa importanza per l'Italia; verrà reso noto alle dieci, si tratta dell'indice sulla produzione industriale ad aprile. Il mercato attende una crescita dello 0,5% m/m in calo dal +0,7% precedente e un +4,6% a livello annuale. A Piazza Affari oggi sarà il giorno di Banca Intesa che presenterà la prima trimestrale. Il mercato si aspetta un utile netto di circa 535 milioni di euro (calcolato con i nuovi standard Ias/Ifrs) e un margine d'intermediazione tra 2,5 e 2,51 milioni di euro. Su Banca Intesa il mercato mette a disposizione le call di Unicredito con strike 3,25 o 3,5 in scadenza rispettivamente a settembre o dicembre, la call 3,75 di Deutsche Bank in scadenza a settembre oppure quella di SocGen con strike 4 euro e scadenza a dicembre. Al ribasso sono disponibili le put di SocGen o Unicredito con strike rispettivamente a 3,5 e 3 euro in scadenza a settembre oppure la put 2,75 sempre di Unicredito in scadenza a dicembre.
COMMENTA LA NOTIZIA