1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Valute e materie prime ›› 

Cotone: i fondamentali spingono al ribasso i prezzi

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il raccolto record e la debolezza della domanda minacciano le quotazioni del cotone. Segno meno per i prezzi di questa soft commodity che all’ICE registra un rosso dello 0,8% a 88,38 centesimi per libbra. Il saldo degli ultimi 12 mesi è negativo per oltre 20 punti percentuali mentre il dato relativo l’ultimo mese evidenzia un calo di poco inferiore al 5%.

Stando ai dati diffusi dal Dipartimento dell’Agricoltura statunitense quest’anno il raccolto globale di cotone segnerà un rialzo del 6,1% e contemporaneamente la domanda è attesa in calo del 5,2%. Il differenziale tra offerta e domanda, sempre secondo l’Usda, è destinato a incrementare le scorte del 32%. Indicazioni negative per i prezzi arrivano anche dai dati diffusi dalla Commodity Futures Trading Commission che nella settimana al 13 marzo hanno evidenziato una crescita delle posizioni nette ribassiste del 63% a 9.628 contratti.