1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Cosa cambia con le nuove pensioni

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Via lo scalone e ok agli scalini. L’accordo sulla riforma del sistema previdenziale raggiunto questa mattina tra governo e sindacati dopo una maratona cominciata ieri sera alle 22 prevede diverse novità. Su tutte l’abolizione dello scalone. Il meccanismo inserito dalla riforma Maroni e che prevedeva, a partire dal 2008, l’innalzamento dell’età di pensionamento a 60 anni.


 

In pratica nel 2008 si andrà ancora in pensione a 58 anni (con 35 anni di contributi) e l’età minima salirà solo gradualmente. Ecco così che dal luglio 2009 si andrà in pensione a 59 anni, ma con una somma tra età anagrafica e anni di contributi pari a 95. Successivamente, e precisamente con il gennaio 2011 si salirà a 60 anni, con una quota cumulata di 96 anni. Lo scalino superiore scatterà invece nel gennaio 2013, quando sarà possibile andare in pensione di anzianità con almeno 61 anni di età e sempre 35 anni di contributi.


 


L’applicazione dei nuovi coefficienti di calcolo del montante contributivo è inoltre rimandata al 2010 sulla base di una revisione che avverrà nel 2008. Le successive modifiche saranno triennali e automatiche a fronte dell’aumento dell’aspettativa di vita, dell’andamento demografico e dell’andamento dell’economia. Novità interesseranno anche le finestre di uscita per chi ha maturato 40 anni di contributi. La legge Maroni ne prevedeva soltanto due, mentre rimarranno le usuali quattro di gennaio, aprile, luglio e ottobre.


 


Le innovazioni che fanno parte dell’accordo non riguarderanno le regole riguardanti i lavoratori impegnati nei cosiddetti lavori usuranti. Alcuni punti non subiranno inoltre modifiche. Non cambia ad esempio il principio per cui l’età della pensione per i lavoratori autonomi è di un anno superiore rispetto a quella dei lavoratori dipendenti. Nessuna variazione anche per i termini della pensione di vecchiaia femminile, che restano fissati a 60 anni.

Commenti dei Lettori
News Correlate
BORSA ITALIANA

Volkswagen: volumi di vendita record nel 1° trim. 2018

Comincia bene Volkswagen il 2018. Grazie ai volumi di vendita record del primo trimestre, il fatturato del gruppo è cresciuto, passando da 56,2 a 58,2 miliardi (+3,5%). Il risultato operativo …

ENERGIA

Enel migliora l’offerta per Eletropaulo

Enel Brasil Investimentos Sudeste, società brasiliana controllata da Enel, ha migliorato i termini della sua offerta pubblica volontaria per l’acquisto dell’intero capitale di Eletropaulo, lanciata lo scorso 17 aprile, attraverso …

BORSA ITALIANA

Alitalia: acquirenti in attesa di un nuovo Governo

Le offerte su Alitalia saranno vincolate alla formazione del nuovo Governo. Così si sono espressi alcuni potenziali acquirenti della compagnia aerea italiana, in amministrazione straordinaria dal maggio dello scorso anno. …

ORDINE DEL GIORNO

Alitalia: Cdm convocato per le 11 a Palazzo Chigi

Il Consiglio dei ministri (CdM) è convocato per stamattina alle ore 11.00 a Palazzo Chigi per l’esame delle misure urgenti per assicurare il completamento della procedura di cessione dei complessi …