Corsa contro il tempo di Marchionne, per Opel possibile una decisione entro domani

Inviato da Redazione il Mar, 26/05/2009 - 12:43

Potrebbe arrivare tra oggi e domani la decisione del governo di Berlino sul destino di Opel. Per questo l'a.d. di Fiat, Sergio Marchionne, si incontrerà oggi con il Cancelliere Angela Merkel per la definizione degli ultimi aspetti dell'offerta presentata per rilevare le attività della casa automobilistica tedesca. Contemporaneamente il numero uno di Exor, John Elkann, sarà ricevuto dal ministro dell'Economia, Karl Theodor zu Guttenberg. In programma incontri anche per gli altri offerenti, l'austro-canadese Magna e il gruppo d'investimenti Rhj International.

La decisione del governo tedesco non metterà però la parola fine alla saga di Opel. Ad avere l'ultima parola sarà infatti General Motors, la controllante americana di Opel, ancora impegnata ad evitare lo spettro del Chapter 11. Amministrazione controllata che potrebbe scattare a partire dall'1 giugno in mancanza di un piano di risanamento considerato credibile da parte dell'amministrazione Obama.

Intanto prendono corpo ulteriori ipotesi nel caso nessuna delle offerte venga accolta, dal fallimento pilotato allo spezzatino delle attività. Tanto che questa mattina un portavoce del ministero dell'Economia ha dovuto negare la validità di un'ipotesi di vendita separata degli asset di Opel.

Da rilevare infine i più recenti aggiornamenti riferiti alle singole offerte presentate. Secondo Manager Magazin, Magna si sarebbe aggiudicata un finanziamento da 4 miliardi di euro da parte di Commerzbank. "Essendo quest'ultima controllata al 25% dal Governo - spiegano quest'oggi da Equita Sim - riteniamo si tratti di un ulteriore segnale a favore dell'offerta Magna".  

COMMENTA LA NOTIZIA