Corruzione: l’Italia al 69esimo posto, in lieve miglioramento

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

L’Italia migliora ma rimane ancora indietro nella graduatoria internazionale sulla corruzione. Secondo l’ultima edizione del rapporto annuale di Transparency International, l’Italia guadagna tre posizioni salendo al 69esimo posto. Tra i Paesi dell’Unione europea, la Grecia è la peggiore (avrà influito la grave crisi economica?) all’80esimo posto. In testa alla classifica si posizionano Danimarca e Nuova Zelanda. Dall’altra parte, invece, i Paesi più corrotti risultano essere l’Afghanistan, la Corea del Nord e la Somalia.