Coop punta al mercato dell’energia e sulle tlc

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il successo di vendita dei farmaci da banco è stato solo il primo passo per il gruppo cooperativo guidato da Aldo Soldi. La mossa successiva è puntare sul mercato energetico e sulle tlc. Saranno costituite cooperative per l’acquisto all’ingrosso e a prezzi scontati di gas ed elettricità. In dirittura d’arrivo un accordo con Telecom Italia per il debutto di Coop nella telefonia mobile virtuale. Le cooperative di consumo puntano, dunque, ai servizi come ha spiegato il presidente di Ancc-Coop, Aldo Soldi, in un’intervista al quotidiano Il Sole 24 ore. “Dobbiamo liberare risorse per i consumatori – ha aggiunto Soldi. Il governo ha aperto finalmente una fase nuova, ora dobbiamo voltare pagina. Non possiamo permetterci che gli italiani paghino i costi dei monopoli e delle mancate liberalizzazioni. Il grande successo di vendita di farmaci negli ipermercati ha ribadito la fiducia ai cittadini. Ora dobbiamo accelerare”. Il presidente dell’Ancc-Coop ha le idee chiare e sulle prospettive future ha dichiarato: “Innanzitutto occorre che si intervenga sul fronte benzina. Il punto vero è che vogliamo avere certezze sulla programmazione. Coop è già pronta ad aprire stazioni di servizio, almeno tre, nell’arco di qualche mese, prima del 2007. La prima vera mossa deve essere quella di liberalizzare tutta la filiera dei carburanti, a partire dalla raffineria, e consentendo di far leva nelle trattative sulla possibilità di aprire un nutrito pacchetto di stazioni; solo così i risparmi saranno sensibili”.