Contraste le borse europee: Sap nella polvere, tlc sempre ben comprate

Inviato da Redazione il Mar, 13/01/2004 - 17:40
Giornata senza particolari spunti per le principali borse europee. La partenza debole di Wall Street, con gli investitori alla finestra aspettando le trimestrali di Intel e Yahoo di domani, e in attesa del Beige Book della Fed, ha raffreddato l'entusiamo inziale, dovuto soprattuto all'upgrade di Dresdner sui chip europei a overweight. Dopo una buona mattinata, la seduta si è conclusa in tono minore per il settore. I riflettori si sono invece accesi per Sap, che ha subìto un calo di oltre il 4% dopo aver annunciato un calo del fatturato del quarto trimestre del 3% a 930 milioni di euro, mentre nell'intero 2003 le vendite di software sono viste a 2,15 miliardi di euro (-6%). E' tornato il sereno, invece, su Adecco (+9%) dopo il pesante sell-off di ieri, mentre sono proseguiti gli acquisti sui titoli telefonici, con Vodafone che è arrivata a ridosso di quota 150 pence. Deutsche Telekom ha beneficiato alla fine solo in parte delle dichiarazioni del management della controllata T-Mobile che si è detto ottimista sulle vendite natalizie. In Francia riflettori su Alcatel, che ha rivisto i livelli della primavera del 2002, ma anche su Vivendi e SocGen, che ha beneficiato del giudizio positivo giunto da Morgan Stanley. Infine a Londra Tesco ha accusato una flessione di oltre il 3% dopo aver annunciato il dato sulle vendite del periodo natalizio e un aumento di capitale da 810 milioni di sterline. Francoforte ha terminato praticamente sui livelli di ieri appena sotto la soglia psicologica dei 4.000 punti, Parigi ha guadagnato lo 0,45% a 3.576 punti, Londra ha invece perso lo 0,2% a 4.440 punti.
COMMENTA LA NOTIZIA