1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Valute e materie prime ›› 

Continuano le vendite sulle materie prime, pesano le indicazioni arrivate dalla Cina

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Continuano le vendite sulle commodity, che scontano il rallentamento dell’economia globale. La frenata del manifatturiero cinese, per il terzo mese consecutivo il Pmi si è attestato sotto quota 50 punti, ieri ha fatto scattare gli ordini di vendita sulle materie prime ed in particolare su quelle maggiormente legate al ciclo economico. Il greggio al Nymex è da poco tornato sopra quota 80 dollari dopo essersi portato a 3 dollari dai minimi dell’anno.

In calo anche il platino, che con un rosso di 1 punto percentuale si porta a 1.692 dollari, ed il palladio, che perde lo 0,5% a 660,8 dollari. In forte difficoltà anche il rame, che dopo esser sceso ieri sotto quota 8 mila dollari ora scambia a in quota 7.400 dollari. E perdono terreno persino i metalli preziosi, che in genere vengono favoriti dall’incertezza generale. Al Comex l’oro scende dello 0,4% a 1.735 dollari mentre l’argento perde 6 punti percentuali portandosi a 34 dollari.