Continua la corsa al rialzo del prezzo del petrolio sulle piazze asiatiche: scontri in Egitto

Inviato da Redazione il Gio, 03/02/2011 - 08:45
Continua la corsa al rialzo del prezzo del petrolio: le quotazioni del greggio sulle piazze asiatiche sono salite ancora. Il Wti consegna marzo è stato indicato in rialzo di 41 cents a 91,24 dollari a barile e il Brent del Mare del Nord, stessa consegna, in rialzo di 22 cents a 102,56 dollari. All'origine dei rialzi, il persistere della tensione politica in Egitto con i timori per una eventuale chiusura del Canale di Suez. Se la produzione petrolifera egiziana si aggira sui 750 mila barili al giorno, destinati al consumo interno, attraverso il Canale transitano più di 2,2 milioni di barili al giorno, destinati ai mercati europei e nord-americano. Non sono rassicuranti le notizie che arrivano dall'Egitto questa mattina. Il ministro della Sanità Ahmed Samih Farid ha confermato alla Tv di Stato la morte di cinque persone negli scontri seguiti da una sparatoria al Cairo. I feriti sono 836, 86 quelli ancora ricoverati in ospedale. Lo riferisce Al Jazira.
COMMENTA LA NOTIZIA