Conti pubblici: Tesoro, a giugno avanzo a 12 mld di euro

Inviato da Daniela La Cava il Mar, 04/07/2006 - 09:19
Migliorano i conti pubblici, il governo e gli italiani tirano un sospiro di sollievo. Dalle cifre fornite ieri dal ministero dell'Economia e delle Finanze nel mese di giugno 2006 si è registrato un avanzo di circa 12 miliardi di euro, oltre sette miliardi in più rispetto all'avanzo registrato nel giugno dell'anno precedente pari a 4,360 miliardi. L'effetto di giugno si vede anche sui conti di cassa dell'intero semestre: nei primi sei mesi del 2006 si è infatti registrato complessivamente un fabbisogno di 35,6 miliardi, mentre nell'analogo periodo del 2005 si era avuto un disavanzo pari a 50,620 miliardi. Quali sono i motivi? In particolare sul versante delle entrate i conti hanno registrato "il buon andamento delle entrate tributarie, conseguente ai risultati dell'autotassazione e, inoltre, al gettito - significativamente superiore al previsto - di alcune imposte sostitutive aventi carattere non ricorrente" ha aggiunto il Tesoro. Il ministero delle Economia, guidato da Tommaso Padoa-Schioppa, ha precisato che l'avanzo di giugno è stata anche dovuto ad "un andamento delle spese dell'amministrazione statale che, in termini di cassa, risulta coerente con le misure di contenimento adottate".

COMMENTA LA NOTIZIA