Conti pubblici: Bonanni, manovra tocchera' i 40-45 miliardi

Inviato da Raffaele Serrecchia il Ven, 16/06/2006 - 13:02
In un'intervista radiofonica di questa mattina Raffele Bonanni, segretario generale della Cisl, ha confermato le indiscrezioni di ieri sul valore della manovra che il nuovo esecutivo sta preparando per rimettere in sesto i conti pubblici. Vale circa 3 punti percentuali del Pil ovvero tra 40 e 45 miliardi di euro. La Banca d'Italia ha chiesto una manovra da almeno il 2% del pil per il risanamento entro il 2007 ed il ministro del tesoro Tommaso Padoa Schioppa ne ha preannunciato almeno l'1% per lo sviluppo. La manovra correttiva serve a recuperare la situazione "drammatica", come lo stesso ministro l'ha definita nei giorni scorsi. Confermata la ferma intenzione di ridurre il cuneo fiscale che, Confindustria dovrà rassegnarsi, non sarà a pioggia: le risorse saranno necessariamente reperite anche andando a toccare voci di spesa delicate e onerose come il pubblico impiego e la sanità, con buona pace dei sindacati.
COMMENTA LA NOTIZIA